CONDIVIDI
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Radioterapia con acceleratore lineare

REPARTI
Radioterapia brachiterapia ipertermia

Il Centro Aktis si è dotato di un nuovissimo acceleratore lineare per garantire ai pazienti affetti da neoplasie trattamenti di elevata tecnologia e precisione.

Il sistema TRILOGY™, infatti, è composto di un sistema di collimazione con 120 lamelle motorizzate che consentono di irradiare solo i tumori, proteggendo i tessuti sani, grazie ad una schermatura di risoluzione di soli 5 mm. La precisione e l’affidabilità di questo dispositivo lo rendono lo strumento più efficacie anche nel trattamento di lesioni neoplastiche situate nei distretti più difficili. “Evitare inutili viaggi della speranza e permettere ai pazienti di essere curati nella propria regione conservando il calore familiare, a volte sottratto dalle lunghe distanze”, era il sogno del dott. Gianfranco Scoppa, a cui è dedicata l’Unità di Radioterapia, ed è stato uno degli obiettivi primari del centro.

La radioterapia esterna dei tumori, è andata aumentando di importanza negli ultimi anni ed è diventata più efficace e meglio conosciuta grazie sia all’aggiornamento culturale del mondo oncologico che agli sviluppi tecnologici e metodologici ai quali si è assistito che hanno reso possibile la somministrazione di dosi terapeutiche di radiazioni con un’accuratezza ed una sicurezza non attuabili in precedenza, raggiungendo quello che è l’obiettivo primario della radioterapia: la riduzione della tossicità (migliore selettività balistica sul bersaglio e conseguente risparmio dei tessuti critici) e miglioramento del controllo di malattia.

La radioterapia esterna dei tumori, è andata aumentando di importanza negli ultimi anni ed è diventata più efficace e meglio conosciuta grazie sia all’aggiornamento

culturale del mondo oncologico che agli sviluppi tecnologici e metodologici ai quali si è assistito che hanno reso possibile la somministrazione di dosi terapeutiche di radiazioni con un’accuratezza ed una sicurezza non attuabili in precedenza, raggiungendo quello che è l’obiettivo primario della radioterapia: la riduzione della tossicità (migliore selettività balistica sul bersaglio e conseguente risparmio dei tessuti critici) e miglioramento del controllo di malattia (possibilità di incremento della dose tumoricida al volume bersaglio e quindi della curabilità della neoplasia). Ed è proprio la spinta verso questi nuovi orizzonti che porto’ Gianfranco Scoppa, fondatore del Centro Aktis, da sempre impegnato nella LOTTA AI TUMORI, a scegliere l’acceleratore TRILOGY™. Tale sistema, prodotto negli Stati Uniti dalla società Varian Medical Systems , rappresenta lo stato dell’arte degli acceleratori lineari oggi presenti sul mercato e consente il trattamento dei tumori con le più moderne ed avanzate metodiche radioterapiche: Intensità modulata, Image guide, Radioterapia Stereotassica, Radiochirurgia e tecniche di modulazione volumetrica (RapidArc).

Il sistema TRILOGY™ è dotato di un sistema di collimazione con 120 lamelle motorizzate che consentono di irradiare solo i tumori, proteggendo i tessuti sani grazie ad una schermatura di risoluzione di soli 5 mm. La precisione e l’affidabilità di questo dispositivo lo rendono lo strumento più efficacie anche nel trattamento di lesioni neoplastiche anche nei distretti più difficili.

Poichè la precisione dell’erogazione della dose in radioterapia è strettamente correlata al posizionamento del paziente, la radioterapia moderna richiede un’enorme accuratezza del set-up del paziente. Per questo motivo il sistema Trilogy è dotato di un dispositivo radiologico di Radioterapia Guidata per Immagini (Image-guided Radiation Therapy o IGRT) che rende possibile la visualizzazione dell’anatomia del paziente immediatamente prima di somministrare la frazione di dose, ottenendo quindi in tempo reale una precisa localizzazione del volume bersaglio.

Ciò consente :

• Riduzione dei margini del volume trattato
• Minori complicazioni legate all’utilizzo di radiazioni ionizzanti
• Eventuale possibilità di aumentare la dose totale al volume bersaglio (dose escalation).

Un’ ULTERIORE EVOLUZIONE della radioterapia con modulazione di intensità (IMRT) e della radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) si basa sull’impiego di fasci di radiazioni non uniformi con intensità differenti applicati sull’intero volume bersaglio in uno o più archi di 360° (Volumetric Modulated Arc Therapy). Questa tecnica presenta innumerevoli vantaggi rispetto alle tecniche Tra i più prestigiosi collaboratori di Varian negli Stati Uniti si annoverano:

– “Medical College of Virginia” di Richmond – USA
– “Stanford University” di Palo Alto – USA
– “MD Anderson” di Houston – USA
– “Emory University” di Atlanta – USA
– “Henry Ford Hospital” di Detroit – USA
– “Duke University” di Durham – USA
– “University of Meryland Medical Center” – USA
– “British Columbia Cancer Agency” di Vancouver – USA
– “University of Chicago” di Chicago – USA
– “Montreal General Hospital” di Quebec – Canada
– “MSKCC – Memorial Sloan Kettering Cancer Center” di NewYork – USA

IMRT convenzionali, specialmente in relazione alla capacità di erogare maggior dose al volume bersaglio risparmiando considerevolmente i tessuti sani circostanti, ottimizzando i tempi di trattamento rispetto alle tecniche esistenti ed offrendo una valida alternativa ai trattamenti tomoterapici elicoidali.

Al fine di consentire trattamenti di IMRT volumetrica, è presente sull’acceleratore lineare TRILOGY™ il sistema RapidArc™ che, grazie ad un potente algoritmo di pianificazione inversa, consente la modulazione della dose depositata sul tumore attraverso la modifica contemporanea di 3 parametri durante il trattamento: la velocità rotazionale del gantry, la conformazione delle lamelle del collimatore MLC ed il doserate istantaneo. Oltre a completare la gamma delle patologie trattabili attraverso l’uso di radiazioni ionizzanti, l’utilizzo combinato di tecniche avanzate di Image Guided e RapidArc consente una maggiore precisione del trattamento e la conseguente possibilità di incrementare la dose erogata per frazione, riducendo su alcune patologie la durata complessiva del trattamento (ipofrazionamento). Il Trilogy è l’unico acceleratore lineare presente sul mercato che garantisce una precisione isocentrica contenuta in 0,5 mm e la possibilità di irradiare con un doserate pari a 1000 UM/min. Tali caratteristiche fanno del Trilogy lo strumento più adatto all’esecuzione di trattamenti di precisione, quali trattamenti neurochirurgici e stereotassici, settore nel quale da anni l’Istituto Europeo di Radioterapia opera con impegno.

Varian Medical Systems (www.varian.com) occupa da sempre una posizione di indiscussa LEADERSHIP NEL CAMPO DELLA RADIOTERAPIA e dei sistemi oncologici grazie ai forti investimenti in ricerca e sviluppo e la collaborazione con le più alte professionalità in campo scientifico, medico e fisico in tutto il mondo.Il Research and Development Centre della Varian Medical Systems di Palo Alto (California), è uno dei laboratori più attivi nell’ambito della ricerca in radioterapia oncologica, anche se le persone che vi operano rappresentano solo una piccola parte del personale medico.

Che cos'è

Il Centro Aktis si è dotato di un nuovissimo acceleratore lineare per garantire ai pazienti affetti da neoplasie trattamenti di elevata tecnologia e precisione.

Il sistema TRILOGY™, infatti, è composto di un sistema di collimazione con 120 lamelle motorizzate che consentono di irradiare solo i tumori, proteggendo i tessuti sani, grazie ad una schermatura di risoluzione di soli 5 mm. La precisione e l’affidabilità di questo dispositivo lo rendono lo strumento più efficacie anche nel trattamento di lesioni neoplastiche situate nei distretti più difficili. “Evitare inutili viaggi della speranza e permettere ai pazienti di essere curati nella propria regione conservando il calore familiare, a volte sottratto dalle lunghe distanze”, era il sogno del dott. Gianfranco Scoppa, a cui è dedicata l’Unità di Radioterapia, ed è stato uno degli obiettivi primari del centro.

La radioterapia esterna dei tumori, è andata aumentando di importanza negli ultimi anni ed è diventata più efficace e meglio conosciuta grazie sia all’aggiornamento culturale del mondo oncologico che agli sviluppi tecnologici e metodologici ai quali si è assistito che hanno reso possibile la somministrazione di dosi terapeutiche di radiazioni con un'accuratezza ed una sicurezza non attuabili in precedenza, raggiungendo quello che è l’obiettivo primario della radioterapia: la riduzione della tossicità (migliore selettività balistica sul bersaglio e conseguente risparmio dei tessuti critici) e miglioramento del controllo di malattia.

La radioterapia esterna dei tumori, è andata aumentando di importanza negli ultimi anni ed è diventata più efficace e meglio conosciuta grazie sia all’aggiornamento

culturale del mondo oncologico che agli sviluppi tecnologici e metodologici ai quali si è assistito che hanno reso possibile la somministrazione di dosi terapeutiche di radiazioni con un'accuratezza ed una sicurezza non attuabili in precedenza, raggiungendo quello che è l’obiettivo primario della radioterapia: la riduzione della tossicità (migliore selettività balistica sul bersaglio e conseguente risparmio dei tessuti critici) e miglioramento del controllo di malattia (possibilità di incremento della dose tumoricida al volume bersaglio e quindi della curabilità della neoplasia). Ed è proprio la spinta verso questi nuovi orizzonti che porto’ Gianfranco Scoppa, fondatore del Centro Aktis, da sempre impegnato nella LOTTA AI TUMORI, a scegliere l’acceleratore TRILOGY™. Tale sistema, prodotto negli Stati Uniti dalla società Varian Medical Systems , rappresenta lo stato dell’arte degli acceleratori lineari oggi presenti sul mercato e consente il trattamento dei tumori con le più moderne ed avanzate metodiche radioterapiche: Intensità modulata, Image guide, Radioterapia Stereotassica, Radiochirurgia e tecniche di modulazione volumetrica (RapidArc).

Il sistema TRILOGY™ è dotato di un sistema di collimazione con 120 lamelle motorizzate che consentono di irradiare solo i tumori, proteggendo i tessuti sani grazie ad una schermatura di risoluzione di soli 5 mm. La precisione e l’affidabilità di questo dispositivo lo rendono lo strumento più efficacie anche nel trattamento di lesioni neoplastiche anche nei distretti più difficili.

Poichè la precisione dell'erogazione della dose in radioterapia è strettamente correlata al posizionamento del paziente, la radioterapia moderna richiede un'enorme accuratezza del set-up del paziente. Per questo motivo il sistema Trilogy è dotato di un dispositivo radiologico di Radioterapia Guidata per Immagini (Image-guided Radiation Therapy o IGRT) che rende possibile la visualizzazione dell’anatomia del paziente immediatamente prima di somministrare la frazione di dose, ottenendo quindi in tempo reale una precisa localizzazione del volume bersaglio.

Ciò consente :

• Riduzione dei margini del volume trattato
• Minori complicazioni legate all’utilizzo di radiazioni ionizzanti
• Eventuale possibilità di aumentare la dose totale al volume bersaglio (dose escalation).

Un' ULTERIORE EVOLUZIONE della radioterapia con modulazione di intensità (IMRT) e della radioterapia guidata dalle immagini (IGRT) si basa sull’impiego di fasci di radiazioni non uniformi con intensità differenti applicati sull’intero volume bersaglio in uno o più archi di 360° (Volumetric Modulated Arc Therapy). Questa tecnica presenta innumerevoli vantaggi rispetto alle tecniche Tra i più prestigiosi collaboratori di Varian negli Stati Uniti si annoverano:

- “Medical College of Virginia” di Richmond – USA
- “Stanford University” di Palo Alto - USA
- “MD Anderson” di Houston – USA
- “Emory University” di Atlanta – USA
- “Henry Ford Hospital” di Detroit – USA
- “Duke University” di Durham – USA
- “University of Meryland Medical Center” – USA
- “British Columbia Cancer Agency” di Vancouver – USA
- “University of Chicago” di Chicago – USA
- “Montreal General Hospital” di Quebec - Canada
- “MSKCC – Memorial Sloan Kettering Cancer Center” di NewYork – USA

IMRT convenzionali, specialmente in relazione alla capacità di erogare maggior dose al volume bersaglio risparmiando considerevolmente i tessuti sani circostanti, ottimizzando i tempi di trattamento rispetto alle tecniche esistenti ed offrendo una valida alternativa ai trattamenti tomoterapici elicoidali.

Al fine di consentire trattamenti di IMRT volumetrica, è presente sull’acceleratore lineare TRILOGY™ il sistema RapidArc™ che, grazie ad un potente algoritmo di pianificazione inversa, consente la modulazione della dose depositata sul tumore attraverso la modifica contemporanea di 3 parametri durante il trattamento: la velocità rotazionale del gantry, la conformazione delle lamelle del collimatore MLC ed il doserate istantaneo. Oltre a completare la gamma delle patologie trattabili attraverso l’uso di radiazioni ionizzanti, l’utilizzo combinato di tecniche avanzate di Image Guided e RapidArc consente una maggiore precisione del trattamento e la conseguente possibilità di incrementare la dose erogata per frazione, riducendo su alcune patologie la durata complessiva del trattamento (ipofrazionamento). Il Trilogy è l’unico acceleratore lineare presente sul mercato che garantisce una precisione isocentrica contenuta in 0,5 mm e la possibilità di irradiare con un doserate pari a 1000 UM/min. Tali caratteristiche fanno del Trilogy lo strumento più adatto all’esecuzione di trattamenti di precisione, quali trattamenti neurochirurgici e stereotassici, settore nel quale da anni l’Istituto Europeo di Radioterapia opera con impegno.

Varian Medical Systems (www.varian.com) occupa da sempre una posizione di indiscussa LEADERSHIP NEL CAMPO DELLA RADIOTERAPIA e dei sistemi oncologici grazie ai forti investimenti in ricerca e sviluppo e la collaborazione con le più alte professionalità in campo scientifico, medico e fisico in tutto il mondo.Il Research and Development Centre della Varian Medical Systems di Palo Alto (California), è uno dei laboratori più attivi nell’ambito della ricerca in radioterapia oncologica, anche se le persone che vi operano rappresentano solo una piccola parte del personale medico.

Richiesta di prenotazione

Utilizza il modulo seguente per richiedere una prenotazione per la prestazione corrente.

Nome*
Cognome
Data di nascita
Telefono*
E-mail*
Città
Indirizzo
A partire da
Note appuntamento

ALTRI ESAMI DI

Radioterapia brachiterapia ipertermia

Brachiterapia
Ipertermia oncologica
Radioterapia conformazionale
Stereotassica Body
Stereotassica neuro

REPARTI AKTIS

Diagnostica radiologica
Diagnostica ecografica
Diagnostica cardiologica
Radioterapia Brachiterapia Ipertermia
Diagnostica neurologica
Medicina nucleare
Laboratorio analisi

Ricerca l'esame o la prestazione