CONDIVIDI
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Translucenza Nucale Fetale

REPARTI
Diagnostica ecografica

Presso il Centro Aktis di Marano di Napoli si effettua Translucenza nucale fetale. La translucenza nucale (NT) e’ una fessura translucida in ecografia a livello della cute nucale del feto. Si osserva in tutti i feti nel primo trimestre di gravidanza. Un aumento dello spessore della translucenza nucale e’ indice di un aumento di rischio di anomalie cromosomiche, come la sindrome di Down, o di malformazioni fetali.

Questa ecografia individua l’80% dei feti con anomalie cromosomiche ma anche da malformazioni cardiache e di altri organi come per esempio la spina bifida, l’onfalocele o l’ernia diaframmatica. Viene effettuata molto presto (12° – 14° settimana) e in caso di rischio piuttosto alto si puo’ procedere per tempo a ulteriori analisi.

Statisticamente il test della translucenza nucale da solo individua, se considerato positivo con una soglia di rischio corrispondente al rischio di una donna di 35 anni, il 70-80% dei feti affetti da Sindrome di Down. La percentuale di test falsamente positivi per quella soglia e’ del 5%.

Questo significa che circa i tre quarti di tutti i feti Down hanno una translucenza aumentata, ma approssimativamente uno su quattro di essi presenta uno spessore normale pur essendo effetto da trisomia 21.

Il 5% di test falsi positivi significa che il 5% delle gravide che si sottoporranno al test della NT risulteranno positivi ma di questi solo una minima quota (1-2%) avra’ un feto affetto da anomalia cromosomica.

Che cos'è

Presso il Centro Aktis di Marano di Napoli si effettua Translucenza nucale fetale. La translucenza nucale (NT) e’ una fessura translucida in ecografia a livello della cute nucale del feto. Si osserva in tutti i feti nel primo trimestre di gravidanza. Un aumento dello spessore della translucenza nucale e’ indice di un aumento di rischio di anomalie cromosomiche, come la sindrome di Down, o di malformazioni fetali.

Questa ecografia individua l'80% dei feti con anomalie cromosomiche ma anche da malformazioni cardiache e di altri organi come per esempio la spina bifida, l'onfalocele o l'ernia diaframmatica. Viene effettuata molto presto (12° - 14° settimana) e in caso di rischio piuttosto alto si puo’ procedere per tempo a ulteriori analisi.

Statisticamente il test della translucenza nucale da solo individua, se considerato positivo con una soglia di rischio corrispondente al rischio di una donna di 35 anni, il 70-80% dei feti affetti da Sindrome di Down. La percentuale di test falsamente positivi per quella soglia e’ del 5%.

Questo significa che circa i tre quarti di tutti i feti Down hanno una translucenza aumentata, ma approssimativamente uno su quattro di essi presenta uno spessore normale pur essendo effetto da trisomia 21.

Il 5% di test falsi positivi significa che il 5% delle gravide che si sottoporranno al test della NT risulteranno positivi ma di questi solo una minima quota (1-2%) avra’ un feto affetto da anomalia cromosomica.

Richiesta di prenotazione

Utilizza il modulo seguente per richiedere una prenotazione per la prestazione corrente.

Nome*
Cognome
Data di nascita
Telefono*
E-mail*
Città
Indirizzo
A partire da
Note appuntamento

ALTRI ESAMI DI

Diagnostica ecografica

Eco addome inferiore + res.post-minzione
Eco articolare/muscolare
Eco color doppler mammario
Eco cute sottocute cicatrice
Eco mammaria
Eco ostetrica con flussimetria doppler
Eco ovarica per monitoraggio follicolare
Eco parete toracica
ECO PROSTATICA
Eco prostatica con residuo post-minzione

REPARTI AKTIS

Diagnostica radiologica
Diagnostica ecografica
Diagnostica cardiologica
Radioterapia Brachiterapia Ipertermia
Diagnostica neurologica
Medicina nucleare
Laboratorio analisi

Ricerca l'esame o la prestazione